Servizio Civile Paternò (CT)

NON EST VIVERE, SED VALERE EST. VALORIZZIAMO INSIEME LA VITA

servizio-civile

Il progetto presentato dalla Sezione U.I.L.D.M. di Paternò (Catania) vedrà impegnati 8 Volontari in Servizio Civile

Sede d’attuazione Servizio Civile Paternò:
U.I.L.D.M. Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare Onlus – Sezione di Paternò (Catania)
Via E. Bellia n. 304 – Paternò (CT)
Telefono 095 852008
E-mail uildm.catania@tiscali.it
Sito web: http://www.uildmct.it/

Settore d’intervento: Assistenza ai disabili

Obiettivi del progetto:
Obiettivo 1 : Aumentare il numero dei soci con distrofia muscolare a cui la Sezione UILDM di Catania offre i propri servizi, coinvolti tra quei 30 che non usufruiscono di alcun servizio
Obiettivo 2 : Potenziare il servizio di assistenza domiciliare che la sez UILDM di Catania può offrire ai destinatari distrofici
Obiettivo 3 : Potenziare il servizio di accompagnamento ad attività extradomiciliari che la Sezione UILDM di Catania può offrire ai destinatari distrofici, alleggerendo le famiglie beneficiarie dagli impegni di accompagnamento

Eventuali richieste ai volontari:
Flessibilità oraria.
Disponibilità al servizio esterno dalla sede di attuazione.
Disponibilità ad eventuali servizi nei giorni festivi.
Disponibilità alla guida di mezzi dell’ente o messi a disposizione dell’ente
Disponibilità a prendere alcuni dei giorni di permesso nei giorni di eventuale chiusura estiva e natalizia dell’ente

Competenze e professionalità acquisibili dai volontari durante l’espletamento del Servizio Civile:

Il centro Clinico Nemo riconosce e certifica le competenze dei volontari tra cui:
• Conoscenza degli aspetti sanitari, psicologici e sociali delle patologie neuromuscolari nelle varie forme e origini;
• Competenza di tecniche di movimentazione e postura della persona disabile con patologie neuromuscolari;
• Esperienza nella relazione d’aiuto alla persona disabile;
• Competenza in attività di orientamento informativo verso la rete dei servizi territoriali e delle prestazioni in generale;
• Conoscenza ed utilizzo ausili specifici e tecnologie informatiche per persone affette da patologie neuromuscolari.

Inoltre la sede d’attuazione rilascerà un’attestazione alla fine del percorso attestante l’acquisizione della seguenti competenze:
• sviluppo di abilità relazionali, comunicative nel contatto diretto con persone in condizioni di disabilità;
• formazione specifica nell’approccio alla persona disabile con patologie neuromuscolari;
• esperienza nella relazione di auto-aiuto;
• esperienza di inserimento nella equipe di operatori di assistenza a disabili;
• conoscenza di tecniche mobilizzazione e postura nella persona disabile con patologie neuromuscolari;
• conoscenza dei servizi territoriali e loro funzionamento;
• capacità di organizzazione di eventi sociali e culturali;
• conoscenza di elementi di comunicazione sociale;
• apprendimento dell’utilizzo delle strumentazioni informatiche;
• capacità di progettazione e acquisizione di metodi valutativi;
• approccio alla conoscenza delle ONLUS e delle realtà associative del terzo
• settore, la partecipazione al funzionamento e al processo decisionale in strutture no profit