Servizio Civile Pavia

PANE, BURRO E INCLUSIONE

servizio-civile

Il progetto presentato dalla Sezione U.I.L.D.M. di Pavia vedrà impegnati  8 Volontari in Servizio Civile

Sede d’attuazione Servizio Civile Pavia:
U.I.L.D.M. Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare Onlus – Sezione di Pavia
Via Oberdan, 19 Pavia
Telefono 0382 538572
E-mail  info@uildmpavia.it
Sito Web: http://www.uildmpavia.it/

Settore d’intervento: Assistenza ai disabili

Obiettivi del progetto:
Obiettivo generale del progetto è favorire percorsi di autonomia e di crescita personale per 15 persone affette da patologie neuromuscolari residenti a Pavia e nella sua provincia.
Obiettivi specifici con indicatori riferiti ai dati di contesto
Obiettivo 1: Fornire assistenza domiciliare alle persone con patologie neuromuscolare che non risponda più solo al concetto del to cure ma al concetto del to care
• Fornire un servizio di assistenza domiciliare mirato ad aumentare l’autonomia delle persone con patologie neuromuscolari e che sia di aiuto alla famiglia nella gestione della quotidianità nella prospettiva di una piena autonomia/autodeterminazione – aumento del 50% del numero di ore di assistenza domiciliare per 5 nuovi utenti affetti da patologie neuromuscolari.
• Costruire una rete di assistenza volta alla massima autonomia della persona affetta da patologia neuromuscolare che la porti a realizzare una propria autogestione svincolata dal nucleo famigliare – Partecipazione a vacanze associative di almeno 4 utenti senza la presenza di familiari.
Obiettivo 2: Creazione di gruppi propositivi/promozionali di attività sportive/socializzanti mirate alla socializzazione senza la presenza di famigliari
• Avvio di percorsi individualizzati all’interno di gruppi sportivi per persone con disabilità – Aumento del 25% partecipazione dei destinatari alle attività sportive organizzate da Uildm Pavia
• Creazione di incontri finalizzati al confronto sulle potenzialità individuali – Aumento del 10% di momenti di confronto tra persone con disabilità neuromuscolare all’interno di UILDM Pavia.
Obiettivo 3: Creazione di gruppi di confronto rispetto alle opportunità di sostegno economico e di tutela legale nei confronti delle persone con disabilità; creazione di uno sportello informativo rispetto ai temi economico/legali
• Fornire un servizio di consulenza e orientamento – Aumento dal 50 al 60% delle persone affette da patologie neuromuscolari che ricevono consulenza e orientamento ai supporti economici
• Creazione di incontri finalizzati alla divulgazione delle agevolazioni fiscali e della tutela legale per persone con disabilità – Aumento del 20% di momenti di divulgazione sul tema economico-legislativo riferito alle persone con disabilità.

Eventuali richieste ai volontari:
• Flessibilità oraria.
• Disponibilità al servizio esterno dalla sede di attuazione
• Disponibilità ad eventuali servizi nei giorni festivi.
Competenze e professionalità acquisibili dai volontari durante l’espletamento del Servizio Civile:

Il centro Clinico Nemo riconosce e certifica le competenze dei volontari tra cui:
• Conoscenza degli aspetti sanitari, psicologici e sociali delle patologie neuromuscolari nelle varie forme e origini;
• Competenza di tecniche di movimentazione e postura della persona disabile con patologie neuromuscolari;
• Esperienza nella relazione d’aiuto alla persona disabile;
• Competenza in attività di orientamento informativo verso la rete dei servizi territoriali e delle prestazioni in generale;
• Conoscenza ed utilizzo ausili specifici e tecnologie informatiche per persone affette da patologie neuromuscolari.

Inoltre la sede d’attuazione interessata rilascerà una certificazione in merito all’acquisizione da parte dei volontari delle seguenti conoscenze/competenze/capacità:
• sviluppo di abilità relazionali, comunicative nel contatto diretto con persone in condizioni di disabilità;
• formazione specifica nell’approccio alla persona disabile con patologie neuromuscolari;
• esperienza nella relazione di auto-aiuto;
• esperienza di inserimento nella equipe di operatori di assistenza a disabili;
• conoscenza di tecniche mobilizzazione e postura nella persona disabile con patologie neuromuscolari;
• conoscenza dei servizi territoriali e loro funzionamento;
• capacità di organizzazione di eventi sociali e culturali;
• conoscenza di elementi di comunicazione sociale;
• apprendimento dell’utilizzo delle strumentazioni informatiche;
• capacità di progettazione e acquisizione di metodi valutativi;
• approccio alla conoscenza delle ONLUS e delle realtà associative del terzo settore, la partecipazione al funzionamento e al processo decisionale in strutture no profit