Servizio Civile Pisa

"VADO AL MASSIMO", CONOSCERE E VALORIZZARE LE CAPACITÀ DELLA PERSONA CON DISABILITÀ.

servizio-civile

Il progetto presentato dalla Sezione U.I.L.D.M. di Pisa vedrà impegnati 8 Volontari in Servizio Civile

Sede d’attuazione Servizio Civile Pisa:
U.I.L.D.M. Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare Onlus – Sezione di Pisa
Via Silvio Pellico, 6 – Pisa
Telefono 050 810102
E-mail uildm.pisa@tiscalinet.it

Settore d’intervento: Assistenza ai disabili

Obiettivi del progetto:
Migliorare la possibilità di gestire in autonomia la propria vita per le persone affette da patologie neuromuscolari, attraverso l’offerta potenziata di servizi territoriali specifici: assistenza domiciliare, accompagnamento ad attività extradomiciliari, consulenza informativa l’accessibilità ai servizi ed esercizio dei diritti.

Eventuali richieste ai volontari:
• Flessibilità oraria.
• Disponibilità al servizio esterno dalla sede di attuazione.
• Disponibilità ad eventuali servizi nei giorni festivi.
• Disponibilità a prendere alcuni dei giorni di permesso nei giorni di eventuale chiusura estiva e natalizia dell’ente

Competenze e professionalità acquisibili dai volontari durante l’espletamento del Servizio Civile:

Il centro Clinico Nemo riconosce e certifica le competenze dei volontari tra cui:
• Conoscenza degli aspetti sanitari, psicologici e sociali delle patologie neuromuscolari nelle varie forme e origini;
• Competenza di tecniche di movimentazione e postura della persona disabile con patologie neuromuscolari;
• Esperienza nella relazione d’aiuto alla persona disabile;
• Competenza in attività di orientamento informativo verso la rete dei servizi territoriali e delle prestazioni in generale;
• Conoscenza ed utilizzo ausili specifici e tecnologie informatiche per persone affette da patologie neuromuscolari.

Inoltre la sede d’attuazione interessata rilascerà una certificazione in merito all’acquisizione da parte dei volontari delle seguenti conoscenze/competenze/capacità:
• sviluppo di abilità relazionali, comunicative nel contatto diretto con persone in condizioni di disabilità;
• formazione specifica nell’approccio alla persona disabile con patologie neuromuscolari;
• esperienza nella relazione di auto-aiuto;
• esperienza di inserimento nella equipe di operatori di assistenza a disabili;
• conoscenza di tecniche mobilizzazione e postura nella persona disabile con patologie neuromuscolari;
• conoscenza dei servizi territoriali e loro funzionamento;
• capacità di organizzazione di eventi sociali e culturali;
• conoscenza di elementi di comunicazione sociale;
• apprendimento dell’utilizzo delle strumentazioni informatiche;
• capacità di progettazione e acquisizione di metodi valutativi;
• approccio alla conoscenza delle ONLUS e delle realtà associative del terzo settore, la partecipazione al funzionamento e al processo decisionale in strutture no profit