Servizio Civile Inclusione Sociale

UN'ALTRA INCLUSIONE E' POSSIBILE: PERCORSI DI AUTONOMIA PER PERSONE CON DISABILITA' MUSCOLARE

servizio-civile

Il progetto presentato dalla Sezione U.I.L.D.M. di Roma vedrà impegnati 20 Volontari in Servizio Civile

Sede d’attuazione Servizio Civile Roma:
U.I.L.D.M. Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare Onlus – Sezione Laziale
Via Prospero santacroce, 5 – 00167 Roma
Telefono 06 66048875 – 06 66048886
E-mail serviziocivile.volontario@uildmlazio.org
Sito Web: www.uildmlazio.org/

Settore d’intervento: Assistenza ai disabili

Obiettivi del progetto:
OBIETTIVO GENERALE
L’obiettivo generale del progetto “AUTONOMIA E VITA INDIPENDENTE: PERCORSI POSSIBILI” è di migliorare la qualità della vita di 109 persone con disabilità complessa e delle loro famiglie residenti nei municipi del Comune di Roma, favorendo percorsi di autonomia.
OBIETTIVO SPECIFICO
Potenziare le attività di assistenza sociale finalizzate (aiuto personale, sostegno alla vita domestica, sostegno scolastico e lavorativo, trasporto e accompagnamento, segretariato sociale)

Eventuali richieste ai volontari:
• Flessibilità oraria;
• Guida degli automezzi adibiti al trasporto di persone con disabilità per chi è in possesso di patente;
• Disponibilità, se necessario, di prestare il proprio servizio durante il fine settimana, usufruendo dei riposi previsti nel periodo infrasettimanale;
• Disponibilità ad effettuare brevi servizi e/o trasferimenti e/o periodi di soggiorno fuori sede, in accordo e debitamente autorizzati dall’UNSC;
• Usufruire di una parte dei giorni di permesso nei periodi di chiusura dell’ente durante le festività estive e natalizie (numero di giorni variabile in base al calendario annuale).

Competenze e professionalità acquisibili dai volontari durante l’espletamento del Servizio Civile:

Il centro Clinico Nemo riconosce e certifica le competenze dei volontari tra cui:
• Conoscenza degli aspetti sanitari, psicologici e sociali delle patologie neuromuscolari nelle varie forme e origini;
• Competenza di tecniche di movimentazione e postura della persona disabile con patologie neuromuscolari;
• Esperienza nella relazione d’aiuto alla persona disabile;
• Competenza in attività di orientamento informativo verso la rete dei servizi territoriali e delle prestazioni in generale;
• Conoscenza ed utilizzo ausili specifici e tecnologie informatiche per persone affette da patologie neuromuscolari.

Inoltre la sede d’attuazione interessata rilascerà ai volontari una certificazione in merito alle conoscenze/competenze/capacità acquisite