Servizio Civile Verona

OPERARE E CONDIVIDERE INSIEME

servizio-civile

Il progetto presentato dalla Sezione U.I.L.D.M. di Verona vedrà impegnati  8 Volontari in Servizio Civile

Sede d’attuazione Servizio Civile Verona:
U.I.L.D.M. Unione Italiana Lotta Alla Distrofia Muscolare Onlus – Sezione di Verona
Via Aeroporto Angelo Berardi, 51 – Verona
Telefono 045 8101650 – Fax 045 8101655
E-mail giovaniuildm.verona@gmail.com – uildm.verona@libero.it
Sito Web: http://www.uildmverona.org/

Settore d’intervento: Assistenza ai disabili

Obiettivi del progetto:
Migliorare la qualità della vita e il benessere generale delle 31 persone affette da patologie neuromuscolari e delle loro famiglie residenti sul territorio della Provincia di Verona
Obiettivi specifici
1) Migliorata assistenza e supporto domiciliare e extradomiciliare alle persone con patologie neuromuscolari e alle loro famiglie
Indicatore riferito alla situazione iniziale descritta nel contesto:
• aumentare la media settimanale delle ore di supporto domiciliare ed extradomiciliare da 9 a 14 ai destinatari del progetto
2) Migliorata mobilità delle persone con patologie neuromuscolari
Indicatori riferiti alla situazione iniziale descritta nel contesto:
• offrire a 31 destinatari il servizio di trasporto e accompagnamento
• offrire 45 ore settimanali di trasporto e accompagnamento

Eventuali richieste ai volontari:
Flessibilità oraria; disponibilità, nel caso in cui ce ne fosse bisogno, di far coincidere alcuni giorni di ferie durante la chiusura estiva della sede; Disponibilità alla guida di automezzi; disponibilità ad effettuare servizi e/o trasferimenti e/o periodi di soggiorno fuori sede concordati.

Competenze e professionalità acquisibili dai volontari durante l’espletamento del Servizio Civile:

Il centro Clinico Nemo riconosce e certifica le competenze dei volontari tra cui:
• Conoscenza degli aspetti sanitari, psicologici e sociali delle patologie neuromuscolari nelle varie forme e origini;
• Competenza di tecniche di movimentazione e postura della persona disabile con patologie neuromuscolari;
• Esperienza nella relazione d’aiuto alla persona disabile;
• Competenza in attività di orientamento informativo verso la rete dei servizi territoriali e delle prestazioni in generale;
• Conoscenza ed utilizzo ausili specifici e tecnologie informatiche per persone affette da patologie neuromuscolari.

Inoltre la sede d’attuazione rilascia ai volontari una certificazione delle conoscenze/competenze/capacità acquisite